Come fotografare il presepe


Come fotografare il presepe

Siamo in quel magico periodo dell'anno dove si respira aria di feste da ogni parte. Decorazioni, alberi di natale, lucine colorate e...presepi!

I presepi...mi hanno sempre affascinata fin da bambina: che fossero versioni a grandezza naturale, come quelli allestiti nelle chiese o dai comuni, o piccoli mondi racchiusi in una boccia, o capannine da ricoprire di muschio raccolto nei boschi... io ne volevo carpire ogni segreto! Volevo scoprire cosa si nascondesse in ogni casetta, quali storie si celassero dietro ogni porticina, cosa si sussurrassero le statuine appena io distogliessi lo sguardo. Insomma erano interi mondi da immaginare! Oggi ancora mi affascinano come allora e questo spesso si traduce in decine di foto archiviate nello smartphone, nel tentativo di catturarne la magia. Ma so di non essere l'unica! In un mondo sempre più "condiviso" è d'obbligo mandare la foto del presepe nella chat di famiglia o postarla sui social. Che siano scattate con lo smartphone oppure con la fotocamera, vediamo allora qualche accortezza per realizzare delle belle foto di presepi!

Gli errori da evitare

Quando si fotografa un presepe è importante immaginarlo come un vero e proprio "paesaggio" con dei soggetti da valorizzare. Possiamo quindi applicare alcune delle stesse regole che seguiamo quando scattiamo normalmente:

- Evitiamo di scattare dall'alto

Come nel caso di persone vere dobbiamo stare attenti al punto di vista (cogliamo l'occasione per ribadirlo: abbassatevi quando scattate una foto a un soggetto a figura intera)! Evitiamo quindi di scattare dall'alto per non appiattire la scena e schiacciare i soggetti, preferendo scattare ad altezza delle statuine, per "slanciare" i personaggi, soprattutto se stiamo usando uno smartphone con la sua tipica lente grandangolare.


Come fotografare il presepe


- Niente flash

Solitamente i presepi sono illuminati dalle caratteristiche lucine natalizie o da un'illuminazione studiata ad hoc. Ma anche in caso di luce naturale, la disposizione degli oggetti crea un'atmosfera di luci e ombre che sarebbe un peccato "annullare" con l'utilizzo del flash.

Come fotografare il presepe

La sua luce diretta tenderebbe a colpire il soggetto in primo piano oscurando gli altri sullo sfondo rendendo l’immagine piatta, in molti casi sovraesposta e fastidiosa da guardare. Inoltre anche le lucine perderebbero di brillantezza, in quanto la loro luminosità verrebbe smorzata dalla potenza superiore della luce del flash. In caso di poca illuminazione è quindi preferibile usare un treppiede, tempi lunghi e diaframma aperto.


- Bilanciamento del bianco

Nella maggior parte dei casi il bilanciamento del bianco impostato su Auto trova la migliore soluzione per gestire i colori, ma può capitare che le lucine colorate o tonalità molto calde possano farci ottenere tonalità poco verosimili rispetto a ciò che osserviamo. Possiamo quindi provare a scegliere un'altra impostazione di bilanciamento oppure gestirla in seguito in post-produzione se stiamo scattando in raw.



Come valorizzare il nostro paesaggio: la profondità di campo

Bene, considerato tutto quanto scritto sopra, abbiamo capito cosa assolutamente evitare. Per migliorare ancora la resa del nostro scatto possiamo poi impostare la macchina come abbiamo detto su Manuale e scegliere un'apertura di diaframma abbastanza ampia, per avere una minore profondità di campo, che ci permetta di concentrarsi su alcuni dettagli e soggetti principali e sfocare il resto. Questo donerà ancora più fascino alla nostra immagine, rendendo l'atmosfera onirica e sognante. Potete farlo anche scattando con uno smartphone e impostando la modalità "ritratto", se l'avete (che ricrea l'effetto di un'ampia apertura di diaframma), oppure allontanandovi, zoomando leggermente e toccando sullo schermo i soggetti che volete maggiormente a fuoco.

Come fotografare il presepe

Questi sono i nostri consigli per fotografare il vostro presepe! Mettetevi all'opera e condividete sui social le vostre opere! Siamo curiosissimi! Bene! Siamo quasi giunti a Natale e Accademia si prende qualche giorno di meritato riposo per ripartire più carichi che mai nell'Anno Nuovo. Ci rivediamo con altri interessantissimi articoli a gennaio. Vi aspettiamo!


Auguri di un buono e sereno Natale e... buon presepe a tutti!


Come fotografare il presepe

39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Irving Penn