La fotografia pin-hole e la stampa mediante emulsione liquida

La “scatola d’aria” e la stesura dell’emulsione a pennello per realizzare fotografie d’arte

  • data inizio: venerdì 13 gennaio 2023

  • docente: Antonio Crisà (prof. di fotografia all’Accademia di Belle Arti)

  • 4 lezioni: 3 al venerdì sera (20:00 alle 22:30/23:00 ) + 1 sabato pomeriggio per la ripresa con pin -hole (14:30 - 16.30 )

 

  • Costo: 210 euro (nel costo sono compresi tutti i materiali di consumo e  le attrezzature)

 

  • Aula limitata a soli 4 allievi!  

 

 

iscrizioni aperte
prenota il tuo posto

AT1_1274 copia 2.jpg
IMG_1064.JPG

Il corso

Nell’ambito della sperimentazione sulle Antiche Tecniche Fotografiche, oltre ai corsi che prendono in considerazione diverse metodiche raggruppate secondo il criterio della complessità esecutiva, vi proponiamo una serie di “monografie operative”, ognuna dedicata a una sola tecnica.

 

Gli scopi sono molteplici; ne citiamo alcuni:

 

  • la scarsa disponibilità di tempo per affrontare un corso “lungo”

  • l’interesse esclusivo verso una tecnica

  • la curiosità di “provare” per capire se questo mondo può interessarvi davvero

 

In ognuno di questi corsi brevi affronteremo in modo esaustivo una particolare metodica, dalla base fino a un livello che vi permetterà di continuare la sperimentazione in modo autonomo.

 

 

Fase 1 - La macchina fotografica a foro stenopeico (pin-hole) è una semplicissima scatola vuota a tenuta di luce in cui viene esposta una pellicola fotografica attraverso un piccolissimo foro che funge da obiettivo. 

 

Il risultato è una fotografia in cui tutto è a fuoco, ma senza la nitidezza che si ottiene con un’ottica fotografica. Un’immagine in cui è evidente un alone di misteriosa indefinitezza che la rende unica.

L’interesse verso questa modalità di ripresa fotografica ha portato alla creazione di “obiettivi” pin-hole per le macchine fotografiche reflex o mirrorless. Si tratta di un semplice tappo di chiusura del corpo macchina con un minuscolo foro centrale (realizzato su un lamierino sottilissimo): questo dà la possibilità di sperimentare il foro stenopeico sulla tecnologia digitale.

 

Noi faremo di più, realizzando le negative di grande formato che ci serviranno per alcuni passaggi successivi del corso. 

Utilizzeremo pellicole di formato 10x12 cm, montate su una “macchina fotografica” in legno, che altro non è che un scatola vuota…

 

 

Fase 2 - Dopo lo sviluppo della pellicola prepareremo la carta per stampare copie positive dalle negative che avremo realizzato.

Potremmo stampare semplicemente su un foglio di carta sensibile “commerciale”, ma anche in questo caso vogliamo fare di più: prepareremo noi stessi i fogli su cui stampare, stendendo l’emulsione liquida su carta di elevata qualità.

 

Ma cos’è l’emulsione liquida? Si tratta di una gelatina ai sali d’argento, sensibile alla luce, che può essere stesa su diversi supporti. Questi verranno esposti e trattati come un normale foglio di carta fotografica.

 

Qual è la differenza rispetto alla stampa su un foglio di carta sensibile “commerciale”?

Fondamentalmente la possibilità di ottenere una stampa unica, stendendo l’emulsione in modo da ottenere effetti particolari, utilizzando supporti non convenzionali, oppure semplicemente usando un foglio di carta di particolare pregio (per esempio le più belle carte acquerello).

Obiettivi e requisiti

Abbiamo detto che questo è un corso che si sviluppa in due fasi.

 

Anche gli obiettivi, quindi, sono diversi:

 

  • esperienza di fotografia pin-hole, ovvero con una “scatola d’aria”

  • esperienza di preparazione di carta sensibile utilizzando le emulsioni liquide

  • ma, soprattutto, realizzare fotografie artistiche, uniche sfruttando tecnologie desuete e manualità individuali

 

E’ un corso che richiede una minima esperienza delle procedure di camera oscura (sviluppo e stampa bn), ma che può essere seguito anche da chi non possiede tali conoscenze e vuole saltare “a piè pari” nella zona Arte del sistema fotografico, dove pensiero e tecnica lavorano in modo indissolubile per la realizzazione di una fotografia. 

Programma didattico

Il corso si sviluppa in quattro incontri.

 

1 - Introduzione teorico-tecnica. Preparazione e sensibilizzazione della carta.

 

2 - Uscita “sul campo” per realizzare le fotografie con la pin-hole camera 10x12 cm

 

3 - Sviluppo delle negative

 

4 - Stampa a contatto e mediante ingranditore

Informazioni

Siamo a vostra disposizione. Per qualsiasi informazione contattateci telefonicamente o via e-mail. Saremo lieti di incontrarvi di persona in Accademia.

Iscrizioni e pagamento

  • Passa da noi, su appuntamento, ti faremo compilare un modulo di iscrizione e potrai pagare in contanti, assegno, bancomat o Satispay

  • Off-line tramite Bonifico Bancario: trovi il modulo da compilare e le istruzioni cliccando su "Iscriviti" 

  • Carta di Credito (devi prima accettare le condizioni di iscrizione e compilare il modulo)