IL RESPIRO DELL’OCEANO

Breve viaggio fotografico alla scoperta dei paesaggi della Bretagna in collaborazione con la storica agenzia di Torino Edentours snc

  • docenti: Antonio Crisà e Carlo Benzo
  • 2 incontri in aula  la sera: 18/10 e 9/11 dalle 20,00 alle 22,30
  • viaggio fotografico: dal 25 al 29 ottobre 2019 (5 giorni/4 notti)
  • costo: 1090 euro * (si vedano i paragrafi “la quota comprende – la quota non comprende” nel seguente Regolamento di viaggio )
  • max 10 partecipanti  
  • location: Bretagna
  • Iscrizioni aperte fino al 15/9/19 (Dopo tale data non possiamo più garantire il prezzo di questo pacchetto viaggio, sistemazione negli stessi hotel del gruppo e biglietti treno per i viaggi in treno)

Per iscrizioni rivolgersi all’agenzia viaggi Edentours snc

Per informazioni : nadia@accademiatf.eu o 011 2484308


“La propria destinazione non è mai un luogo, ma un nuovo modo di vedere le cose.” –  Henry Miller

Immaginate una distesa di sabbia dove poggiano innumerevoli barche inclinate su un lato.

Immaginate di camminare su un molo che si protende verso il mare. Guardate sotto di voi: a molti metri di distanza non vedete acqua, ma il fondo dell’oceano.

Sediamoci e aspettiamo: ecco finalmente il mare che ritorna, con calma e tranquillità o con grande vigore.

Immaginate di essere su un promontorio proteso verso l’oceano, dove poter assistere alla perpetua lotta tra il vento, il mare e la roccia.

Immaginate di passeggiare tra vicoli e case medievali: se ci fermiamo e ascoltiamo attentamente possiamo sentire il suono degli zoccoli dei cavalli montati da cavalieri in armatura!

E adesso immaginate il tramonto su una baia: parlate piano per non disturbare le anime dei druidi che stanno partendo per il loro ultimo viaggio…

Non c’è dubbio: siamo in Bretagna!

Se non siete mai stati in Bretagna dovete assolutamente rimediare. Se ci siete stati una o più volte, questo è il momento giusto per ritornarci!

Noi di Accademia abbiamo infatti deciso di organizzare un tour fotografico attraverso alcuni dei luoghi più belli e affascinanti di questa regione del nord-ovest della Francia.

Guidati dalla competenza tecnica dei nostri docenti ci “perderemo” tra questi luoghi fantastici per realizzare fotografie di grande forza narrativa e di grande impatto visivo.

In questo viaggio faremo fotografia “nomade” cercando l’immediatezza dell’atto fotografico, non la perfezione del paesaggista, non la rigorosità di un reporter. Saremo turisti con la nostra macchina fotografica. Ci faremo ispirare da questo e da quello, dalla bellezza e dalla stranezza, dalla luce e dall’ombra, da un dettaglio e da un totale… Torneremo a casa con ricordi, immagini, emozioni.

Un’esperienza formativa sul campo: nozioni, consigli, discussioni, editing e commento delle immagini.
Tutto il necessario per vivere insieme una breve vacanza, per ricordarla e poterla raccontare attraverso le nostre migliori immagini, per immergersi e condividere la nostra passione per la fotografia.

La tecnica è fondamentale, certo! Per questo ci sarà un incontro in aula prima del viaggio, in cui verrano spiegati i fondamenti base della fotografia di viaggio e prepararci al meglio.
E per questo saremo seguiti da un fotografo professionista che potrà risolvere tutti i nostri dubbi durante il tour.
Ed è per lo stesso motivo che dopo il rientro ci incontreremo nuovamente in aula per vedere, scegliere, ottimizzare le nostre fotografie migliori, sempre con la guida di chi fotografa per lavoro e per passione.

Lo scopo duplice di questo viaggio è di fare fotografia e soprattutto divertirsi: ognuno di noi potrà scegliere quali percentuali dedicare a queste due componenti!

Chi può partecipare?
Per partecipare a questo viaggio fotografico è richiesta una minima conoscenza della tecnica e un’attrezzatura base (consigliate reflex o mirrorless con obiettivi grandangolare e tele). Contattateci per qualsiasi informazione in merito.

.

PROGRAMMA DEL VIAGGIO

1° GIORNO – venerdì 25 ottobre

Partenza da Torino Porta Susa alle 7,30
Arrivo previsto a Quimper alle 18,40

Il viaggio in treno ci permetterà di osservare il mondo fuori dal finestrino, oppure leggere, oppure pensare e immaginare i nostri prossimi giorni. Il trasferimento fa sempre parte della vacanza!
Appena arriveremo a destinazione ci occuperemo del ritiro delle auto. Quindi andremo all’hotel e ci prepareremo per la cena e per una passeggiata notturna lungo il centro storico medievale di Quimper, capitale della Cornovaglia (sud del Finistère) e capitale culturale della Bretagna.
I due fiumi, Steïr e Odet, sono attraversati da molte passerelle, i vicoli e le piazze tranquille ci faranno trascorrere la prima sera immersi in una atmosfera romantica.

2° GIORNO sabato 26 ottobre

Beg an Dorhen: in bretone significa “la punta della collinetta”, Pointe de la Torche.
È uno sperone roccioso proteso verso l’Oceano, una terra selvaggia che delimita la Baia d’Audierne a Sud. Un luogo incredibilmente bello.
La Baia di Audierne lunga molti chilometri, è un ambiente protetto: una lunga spiaggia di ciottoli, l’Ero Vili, che costeggia il mare.

Pointe du Raz: scogliere di granito alte 70 metri dove si percepisce la perpetua lotta tra terra, vento e acqua: siamo “Alla fine del Mondo”, siamo nel Finistère! Una camminata di mezz’ora ci porterà sulla punta estrema. Davanti a noi la forza dell’Oceano.

Baie des Trépassés, la baia delle anime in pena: la notte di Natale si possono ascoltare i canti dei naufraghi le cui anime si danno appuntamento sulle barche fantasma al largo della baia.
Una leggenda racconta che la baia è i punto d’imbarco per le spoglie dei druidi che vengono portate all’isola di Sein per essere inumate.
Il cielo ed il mare si fondono all’orizzonte; la larghissima spiaggia bianca circondata da un paesaggio tanto bello da togliere il fiato ci avvolge in un’atmosfera di quiete e pace. Ma se avremo la fortuna di essere lì durante una burrasca vivremo l’incredibile forza dirompente del mare avvolti dai colori plumbei di questo luogo magico.

Locronan. In questa magnifica e incantevole cittadina, classificata come monumento storico, passeggeremo nella piazza principale che ospita una cattedrale gotica e 14 case realizzate in granito, testimonianze della prosperità che Locronan visse nel XVI e XVII secolo. In quel periodo infatti la cittadina fu sede di una fiorente industria della produzione di tele per le vele delle navi.
– Trasferimento verso la struttura che ci ospiterà per la notte a Perros Guirec

viaggio fotografico

.

https://www.accademiatf.eu/viaggio-fotografico

.

.

3° GIORNO 27 ottobre

La Côte de Granit Rose. Nel dipartimento delle Côtes-d’Armor, deve il suo nome alle gigantesche formazioni di granito rosa che emergono dalla brughiera, costeggiando il litorale.
È il tratto di litorale più famoso della Bretagna, il regno di piccole insenature con sabbia bianca e acque turchesi, di paesaggi selvaggi e indimenticabili.
Percorreremo un breve tratto del sentiero dei doganieri per ammirare le spettacolari rocce di granito dalle forme arrotondate dall’incessante lavoro del vento e del mare

Treguier. antica città episcopale del XV e XVI. Il quartiere storico si estende fino al porto, con le sue case a graticcio dei secoli XV e XVI, i suoi vicoli, i giardini nascosti delle dimore private.
Al di sopra dei tetti si slancia con i suoi 63 metri di altezza la guglia traforata della cattedrale di Saint-Tugdual. Edificata all’inizio del XII secolo in stile gotico, la cattedrale è una delle più belle della Bretagna.

Cape Frehel. Uno dei luoghi più suggestivi della regione. 72 metri a strapiombo sul mare color smeraldo, costantemente battuto dal vento, Cap Fréhel incanta per la sua bellezza e per i suoi colori vivaci. Le sue falesie, a picco come muri, ospitano centinaia di uccelli nidificanti.
Percorrendo tutto il promontorio (itinerario di circa 30-45 minuti) si possono ammirare le falesie rosse, grigie e nere che dominano a picco il mare.

Dinan. Per arrivare a Dinan, dove ci fermeremo per il pernottamento, percorreremo una parte della Costa di Smeraldo che si estende per circa 40 km sulla costa settentrionale della Bretagna, tra Cap Fréhel e Saint-Malo. Siamo ormai nel Canale della Manica dove incontreremo uno dei più affascinanti spettacoli della natura, le maree, che qui raggiungono livelli incredibili.

.

viaggio fotografico

.

4° GIORNO 28 ottobre

Dinan. Costruita su una collina che domina la valle della Rance, Dinan si trova nell’Alta Bretagna, nel dipartimento di Côtes-d’Armor. Città d’Arte e Storia, questo borgo medievale, circondato da alti bastioni, trova le sue origini nel periodo celtico. A Dinan, il tempo sembra essersi fermato. Dopo una passeggiata al porto, ci si può incamminare verso la direzione della pittoresca strada lastricata di Jerzual, un antico e ripido sentiero che collega il porto alla città medievale. Incantevole con le sue case a graticcio e le numerose botteghe di artisti e artigiani, era la strada di tessitori e conciatori, oggi sostituita dai doratori in legno e soffiatori di vetro.

Cancale. Eletta “Site Remarquable du Goût” (importante sito del gusto), è una piccola cittadina famosa per le sue ostriche e i frutti di mare.
Durante la bassa marea Cancale offre uno spettacolo incredibile: il mare svanisce e le barche si adagiano sul fondale. I fondali sabbiosi emergono per chilometri e gli addetti all’allevamento di ostriche si muovono con i trattori per raggiungere i luoghi di lavoro che fino a poco prima erano sommersi dall’acqua.
La nostra tabella di marcia di porterà a Cancale durante la bassa marea, in uno dei periodi con coefficiente più alto: significa bassa marea spettacolare e altrettanta incredibile alta marea che vedremo a…

Saint-Malo. La città dei corsari. Posto magico e ricco di fascino. Ancor più particolari i suoi abitanti, io cui motto è eloquente «Abitante di Saint Malò prima; Bretone può darsi; francese per quello che resta»
La città chiusa di Saint-Malo è stata splendidamente ricostruita in modo identico dopo la distruzione nel mese di agosto del 1944.
È un insieme meraviglioso con i suoi bastioni, il suo castello e i suoi splendidi edifici. La passeggiata dei bastioni offre una splendida vista sul mare, sulle spiagge di sabbia ai piedi dei bastioni, sul porto e sugli edifici della città murata.
Ovviamente saremo qui in tempo per attendere l’avanzare della marea!

.

viaggio fotografico

.

 

5° GIORNO 28 ottobre

Ci siamo, purtroppo: trasferimento a Rennes dove ci attende il treno per il rientro a Torino (arrivo previsto alle 20,18)

Dopo ogni viaggio in Bretagna torniamo a casa con la malinconia e la bellezza nel cuore per aver lasciato un posto davvero magico. La certezza è che torneremo il più presto possibile per vivere ancora la natura e la cultura di una regione ricca di forti contrasti, davvero alla “fine del mondo”.

Guardando le fotografie rivivremo le emozioni provate quando le abbiamo realizzate, anche se non ci basterà e faremo di tutto per poterci ritornare. Possiamo confermare che esiste il “mal di Bretagna”…

I Bretoni nascono con l’acqua del mare intorno al cuore”, recita un adagio da queste parti.
Pour quoi l’eau salèe n’ait jamais le goût des larmes” (perché l’acqua salata non abbia mai il sapore delle lacrime). E’ una frase che si legge ovunque perché qui il mare, la sua vita, i suoi dolori, le sue storie, entrano nel vissuto della gente e dei luoghi, come la marea nelle falesie.

Come dice un’antica poesia bretone: “a coloro che sceglierà, non basterà visitare la Bretagna. Dovranno lasciarla sognando di viverci, con l’orecchio attaccato al buco di una conchiglia che mormora. E il suo richiamo sarà come quello di un chiostro dal muro aperto verso il largo: il mare, il vento, il cielo, la nuda terra e poi niente. Questa è una provincia dell’anima”.
(Dario Giardi, Respirando l’Oceano, 2017 Delos Digital)

Allora: Kenavo! Arrivederci!

_____________________________________________________________________

Modalità di iscrizione e pagamento

  • Passa, telefona o scrivi a:  Agenzia Edentours snc (Via Accademia Albertina 3bis – 10123 Torino – tel.0118174746 – e-mail: edentours@libero.it)

La tua iscrizione al viaggio fotografico sarà considerata valida solo quando avrai versato la quota e firmato il regolamento di viaggio che trovi presso Edentours o qui di seguito: Regolamento di viaggio

_____________________________________________________________________

viaggio fotografico

.

viaggio fotografico

.

viaggio fotografico

.

viaggio fotografico

.

viaggio fotografico

.

viaggio fotografico

.

viaggio fotografico

.

viaggio fotografico

.

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

2019-07-17T12:12:34+00:00

Leave A Comment