#SACRADEI – fotografare un’esperienza immersiva

Fotografare storia, cultura, architettura, paesaggio

  • master: Duilio Fiorille (Adobe Certified Expert Photoshop Lightroom)
  • in collaborazione con la Sacra di San Michele
  • Coming Soon
  • max 12 partecipanti  
  • costo: 120 euro (il costo include navetta e biglietto d’ingresso)

 Iscrizioni aperte: Prenota il tuo posto!


Fotografare storia, cultura, architettura, paesaggio

L’Abbazia della Sacra di San Michele circondata dalle vette della Val Susa. A sinistra il Rocciamelone (3.538 metri). Foto panoramica di 15 scatti © 2017 Duilio Fiorille

A pochi chilometri da Torino, all’imbocco della Valle di Susa, esiste un luogo magico e suggestivo, teatro nei secoli di storie e leggende: l’Abbazia della Sacra di San Michele, fotografare storia, cultura, architettura, paesaggio.

Questa costruzione unica al mondo, la cui fondazione si colloca all’incirca nell’anno 983 d.C., è la sede di un’abbazia dedicata al culto di San Michele Arcangelo, l’uccisore del drago mitologico e difensore del Bene. La Sacra poggia su un nodo della cosiddetta “Linea del Drago”, che parte dall’Irlanda per arrivare fino a Gerusalemme, sui cui punti sono stati edificati 7 diversi santuari proprio dedicati al Santo.

Costruita con rocce grigie e verdi che appartenevano al preistorico fondale marino dalla zona, nei secoli è stata ampliata di diverse strutture: è stata tappa per i pellegrini religiosi, zona di rifugio per i valligiani e sede delle tombe nobiliari dei Savoia.

Custodita per secoli dai monaci benedettini, subì un periodo di abbandono di oltre 200 anni per risplendere nuovamente sotto la tutela dei padri Rosminiani e di un gruppo di volontari.

Oggi è il simbolo della Regione Piemonte ed è visitata in media ogni anno da oltre 100.000 visitatori provenienti da ogni parte del globo.

Il workshop #Sacradei darà la possibilità di scoprire questa meraviglia architettonica e l’ambiente ad essa circostante.

Si potrà fotografare la grandiosa struttura, che svetta fino a 41 metri, e tutte le sue componenti:

  • il Sepolcro dei Monaci antistante alla Sacra
  • la statua bronzea di San Michele, opera moderna di quasi sei metri di altezza e 3400 Kg di peso
  • l’impressionante “Scalone dei Morti” con il suo mastodontico pilastro centrale di 18 metri
  • il Portale dello Zodiaco con i suoi simboli astrologici, astronomici e mitologici
  • gli imponenti Archi Rampanti
  • il Santuario romano gotico, ricco di pregevoli opere d’arte al suo interno
  • le Rovine del Monastero Nuovo e la Torre della Bell’Alda, a cui è legata la leggenda più famosa della Sacra

Conclusa la visita guidata alla Sacra, imboccheremo uno dei sentieri della zona: al suo termine, su una splendida e poco conosciuta terrazza naturale, si potrà ammirare un panorama mozzafiato oltre che sulla Sacra, sulla Valle di Susa e su tutta la pianura torinese fino alle Alpi marittime. Qui metteremo in pratica le tecniche di fotografia paesaggistica / HDR / panoramica e riprese di filmati Timelapse.

Nel dettaglio:

1° lezione in aula

  • Presentazione dell’organizzazione del Workshop
  • Cenni storici ed ambientali sulla Sacra di San Michele
  • Uso delle ottiche (grandangolare e teleobiettivo) per i diversi tipi di fotografia (architettura e paesaggio)
  • Analisi di alcuni accessori non indispensabili ma che possono essere utili nel workshop (treppiede, intervallometro, filtri a lastra e a vite)
  • Tecniche di realizzazione di foto panoramiche
  • Parametri per l’ottenimento di foto HDR
  • Preparazione per la realizzazione di filmati in tecnica Timelapse
  • Domande e risposte

2° lezione in location

  •  Arrivo alla stazione ferroviaria di Avigliana (parcheggio antistante). Da qui si prenderà la navetta per la Sacra di San Michele
  •  Arrivo alla Sacra di San Michele (tramite navetta)
  •  Visita guidata e fotografia all’interno della Sacra
  • Pausa pranzo presso il Bar della Sacra
  • Sessioni fotografiche sul campo nell’area esterna della Sacra e lungo il sentiero fino alla terrazza panoramica
  • Rientro al piazzale del parcheggio della Sacra
  • Partenza con la navetta e ritorno ad Avigliana

3° lezione in aula

  • Visione delle fotografie
  • Cenni di post-produzione (Lightroom)
  • Analisi e commenti da parte del docente sugli scatti effettuati
  • Conclusioni

Chi può partecipare al corso?

Per poter seguire al meglio questo workshop è necessario possedere le basi della ripresa fotografica in manuale (tempi, diaframmi, iso…) ed è indispensabile la conoscenza del funzionamento della propria macchina fotografica (menu, automatismi…)

Attrezzatura minima necessaria:

Reflex, Mirrorless, Bridge, Ottiche grandangolari e/o teleobiettivo, (Cavalletto), Scarponcini ed abbigliamento per trekking leggero

Per qualsiasi informazione  e per iscrizioni non esitate a contattarci.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

2017-11-20T15:46:25+00:00

Leave A Comment